20160529_213152Zafferano: Prodotto principe di Navelli detto anche oro rosso è il simbolo della qualità e della tradizione di questo territorio.

Ceci bianchi e ceci rossi: Il cece di Navelli è di dimensioni piccole ma molto saporito. Può germinare anche a temperature molto basse (intorno ai 10°). Si semina tra aprile e maggio, mentre la raccolta avviene tra agosto e settembre

Olio Extravergine d’oliva: I gli ulivi antichi secolari arricchiscono di fascino il territorio di Navelli. Andando verso la Vallemandorli del Tirino, si incontrano le sagome inconfondibili di questi vecchi alberi che segnano i profili delle colline scoscese. Dalla drupa  si estrae un elemento primario della tavola contadina, l’olio extravergine d’oliva, del quale Navelli è uno dei pochi paesi produttori nella provincia aquilana.

Mandorle e noci : Navelli ed il suo Altopiano sono conosciuti per la bellezza primaverile dei mandorli in fiore. Due sono le varietà: le mandorle amare (fiori color rosa) e quelle dolci (fiori bianchi) usate in cucina soprattutto per preparare i dolci.

[/fusion_text]